LA CAMERA RESPINGE LA MOZIONE 1-344 E APPROVA LE MOZIONI 1-511 E 1-513

arton1894

Dopo la seduta del 23 giugno 2014 e quella odierna (25 giugno 2014) la Camera dei Deputati respinge la mozione 1-344 (Palazzotto e altri) che impegna il Governo «a sospendere l’esecuzione di ogni accordo bilaterale relativo alla realizzazione del sistema di trasmissione satellitare denominato MUOS nella base militare di Niscemi e a rimettere ogni accordo al riguardo al Parlamento, ai fini dell’approvazione preventiva ai sensi degli articoli 80 ed 87 della Costituzione, chiarendo le reali caratteristiche e le condizioni d’uso dell’impianto di trasmissione, la sua possibile esclusione in occasione di eventi bellici, i costi sostenuti dal Governo italiano per le basi militari statunitensi e lo stazionamento dei militari degli Usa in Italia».

Approva, invece, le mozioni 1-511 (Dorina Bianchi e altri) e 1-513 (Scanu e altri).
La mozione 1-511 impegna il Governo «ad attivare e mantenere in stato di perfetta e costante efficienza la rete di rilevazione dell’attività elettromagnetica già prevista dal protocollo d’intesa sottoscritto dal Ministero della Difesa e la regione siciliana, con il coinvolgimento diretto dell’ARPA Sicilia, sin dal 1 giugno 2011; a dare immediato corso a tutte le compensazioni previste in vista della realizzazione del MUOS; a far immediatamente sospendere l’attività del MUOS, anche dopo che sarà attivato, qualora emerga da detta rete di rilevazione un segnalato pericolo per la salute pubblica; a verificare costantemente che l’attività per l’installazione del MUOS, ed ogni altra attività eventualmente militare connessa svolta da forze armate alleate sul suolo nazionale, sia compiuta nel rispetto ed in esecuzione dei condivisi principi sanciti dal Trattato Nord Atlantico; a dare piena, immediata e rispettosa attuazione alle decisioni delle competenti autorità giudiziarie in ordine alla legittimità degli accordi tecnici sanciti con i Paesi alleati».
La mozione 1-513 impegna il Governo «a prevedere l’obbligatorietà per le autorità nazionali di condurre valutazioni periodiche per verificare l’impatto ambientale degli impianti MUOS e gli effetti sulla salute per le popolazioni, garantendo che le verifiche siano condotte in piena autonomia e sotto la responsabilità delle autorità italiane; a rispondere con sistematicità, trasparenza ed accuratezza alle gravi perplessità insorte a causa della costruzione del MUOS e manifestate dai cittadini, veicolando una corretta informazione;
ad adottare ed accelerare le misure per l’adozione di un sistema di monitoraggio continuo dei campi elettromagnetici, secondo quanto già previsto dal protocollo d’intesa del 1 giugno 2011, tra il Ministero della Difesa e la Regione siciliana, coinvolgendo il sistema pubblico, nel rispetto dei limiti delle emissioni previsti dalla legge; a valutare e sostenere, nel rispetto delle previsioni disciplinate dal protocollo d’intesa del 1 giugno 2011 citato, la fattibilità di un programma sistematico comprendente, tra l’altro:

  • il monitoraggio e la caratterizzazione delle emissioni dell’impianto MUOS;
  • campagne ambientali di misura dei campi elettromagnetici da radiofrequenze nell’area, orientate a produrre stime affidabili dei valori puntuali dei livelli di esposizione della popolazione nel tempo e nello spazio, anche applicando adeguati metodi di modellizzazione, utili nel futuro per contribuire a produrre conoscenze sugli effetti sulla salute;
  • ad assicurare la riuscita del predetto programma attraverso un percorso che coinvolga anche enti e istituzioni competenti ed autonomi; a far rispettare il protocollo d’intesa tra il Ministero della Difesa e la Regione siciliana del 1 giugno 2011 che prevedeva, tra gli altri, i seguenti impegni da parte del Ministero della Difesa:

  • la riduzione delle emissioni a radiofrequenza grazie all’installazione di un sistema di trasmissione interrato a fibre ottiche, per mitigare l’esposizione ai campi elettromagnetici generati dagli apparati di trasmissione già esistenti;
  • la fornitura di strumentazione necessaria all’installazione di un sistema di monitoraggio in continuo dei campi elettromagnetici, da integrare nella rete regionale di monitoraggio dell’ARPA della Sicilia, che ne curerà la gestione e l’elaborazione dei dati, i quali saranno resi sempre disponibili all’Amministrazione di Niscemi;
  • la rimozione tempestiva delle antenne in disuso, privilegiando tecnologie di trasmissione alternative ed innovative e tali da ridurre i consumi energetici e le emissioni;
  • a mettere in atto da subito l’azione, prevista al punto 3.6 del protocollo d’intesa, di supporto agli organismi territoriali per la promozione del prodotto agro-alimentare dell’area di Niscemi non solo sul territorio nazionale, ma anche su quello internazionale, avvalendosi anche dell’ICE; a prevedere l’immediata interruzione del sistema laddove, dal monitoraggio, emergessero risultati nocivi per la popolazione, come previsto dall’accordo del 2011; a valutare l’opportunità che le attività di controllo e di prevenzione del rischio ambientale e sanitario nell’area di Niscemi vengano svolte anche mediante l’impiego del locale distaccamento dei volontari dei vigili del fuoco, con una copertura dei relativi servizi sulle 24 ore, e che i costi per la realizzazione di tali servizi siano posti, nell’ambito di un apposito atto convenzionale, a carico del soggetto responsabile della gestione amministrativa della centrale di radiotrasmissione in cui è ubicato il MUOS; a presentare annualmente al Parlamento una relazione sintetica, ma esaustiva, delle azioni realizzate e del percorso compiuto in adempimento di quanto previsto dal presente atto di indirizzo».

    SEDUTA CAMERA DEI DEPUTATI DEL 23/06/2014

    SEDUTA CAMERA DEI DEPUTATI DEL 25/06/2014

    ABIS ROBERTO

    Lascia un commento

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...